ISCRIZIONI APERTE 2023

Kaçkar, scialpinismo sulla Via della Seta

  03 - 11 febbraio 2023

Un viaggio scialpinistico attraverso i Monti Tauri, tra pellate che partono da paesini persi in profonde valli, lunghe spettacolari discese e viaggi tra fortezze, moschee, madrase, tombe e caravanserragli nascosti all'interno di antiche città. Un viaggio scialpinistico dove decisamente lo sci rappresenta una bellissima "scusa" per scoprire terre lontane.

Paolo Pernigotti

Paolo Pernigotti

Guida Alpina Global Mountain

Vive a Vernante ma passa gran parte del tempo in giro a sciare e scalare. Grande appassionato di freeride, divide l’inverno tra l’heliski a Sestriere per Pure Ski Company e l’inseguimento della powder in giro per le Alpi. In primavera sci alpinismo e poi scalata (Verdon, Calanques e Provenza) mentre d’estate si dedica al canyoning in Val Roya. A settembre lavora in alta montagna (Rosa, Gran Paradiso). Ottobre e Novembre sono dedicati ai viaggi alla scoperta di posti nuovi per scalare. Dal 2015 collabora per Salomon come Ambassador.

Contattami

Programma di viaggio

3 Febbraio: partenza dall'Italia come da programma di volo e arrivo all'aeroporto di Erzurum; incontro con la Guida Locale e trasferimento all'hotel situato nel centro della città.

4 Febbraio: giornata dedicata al turismo, con trasferimento  a Yaylalar attraverso le cascate di Tortum, Yusufeli e la chiesa di Barhal. Cena e pernottamento in hotel.

5 Febbraio: Monti Kackar - Valle di Gungormez e altopiano di Modut 3.000m; partenza in sci possibile direttamente dalla pensione, in base alle condizioni di innevamento. Dislivello: circa 1.200m; (5 - 6 ore)

6 Febbraio: Monti Kackar - Villaggio di Olgunlar e ascensione al  Covan Tepesi 3.000m. Dislivello: circa 1.200m; (5 - 6 ore)

7 Febbraio: Monti Kackar - Passo Dupeduzu e Naletleme 3.100m. Dislivello: circa 1.300m; (5 - 6 ore)

8 Febbraio: Monti Kackar - via Korahmet e altopiano di Tasyayla fino ai Monti Bulut 3.562m. Dislivello fino in vetta circa 1700 m, tuttavia la gita può interrompersi al passo, circa 400 metri più in basso. Dislivello/discesa: circa 1.762m; (6 - 7 ore)

9 Febbraio: Monti Kackar - via villaggio Olgunlar a Dilberduzu, passo Hevek 3.275m o lago Denizgolu 3.300m. Dislivello 1450 m circa

10 Febbraio: rientro a Erzurum via Yusufeli con visita lungo il tragitto alla chiesa Georgiana di Barhal

11 Febbraio: dopo la prima colazione trasferimento all'aeroporto di Erzurum dove ci si imbarca per il rientro in Italia.

Fa per me?

Avventura

Freeride/sci alpinismo

Impegno

Panorami

Fattore viaggio

Gastronomia

Cultura e folklore

LEGENDA: basate sulla nostra personale esperienza, le valutazioni danno un valore soggettivo, misurato e molto attendibile degli elementi che compongono l’esperienza di viaggio.

Altre informazioni

Partenza e ritorno

Aeroporto di Milano Malpensa

Durata

9 giorni / 8 notti

Partenza garantita

Minimo 6 partecipanti

Documenti

passaporto o carta di identità con validità residua di almeno 5 mesi

Kaçkar, scialpinismo sulla Via della Seta

La tariffa include

  • voli andata/ritorno
  • 1 bagaglio a mano, 1 bagaglio in stiva
  • pernottamenti in rifugio o strutture selezionate con pasti inclusi come da programma
  • ogni giorno programma di gite diverse
  • la presenza, assistenza e accompagnamento della Guida Alpina UIAGM Global Mountain e di una Guida Locale.

Prezzo per persona

da € 2570

Richiedi altre informazioni

    Acconsento all’utilizzo dei miei dati personali secondo quanto stabilito dalla Privacy Policy

    Altre destinazioni

    ISCRIZIONI APERTE 2023

    Scialpinismo a Bergsfjord

    Bergsfjord si trova vicino ad Alta, nell’estremo nord della Norvegia. Questo piccolo villaggio di pescatori abitato da circa 40 persone, è stato scelto da Morten Christensen, sciatore e skipper norvegese, per la costruzione di Bergsfjord Lodge: uno chalet ideato per gli sciatori, con ski room, chef per poter apprezzare la cucina norvegese, jacuzzi e barca a motore per gli spostamenti alle diverse gite di scialpinismo. Il nostro viaggio World Ski Tour fa tappa qui.
    Scopri
    Islanda con le ciaspole, nella Patagonia del Nord

    Islanda con le ciaspole, nella Patagonia del Nord

    Una terra aspra e selvaggia, TUTTA DA SCOPRIRE, dalle caratteristiche paesaggistiche e spazi del tutto paragonabili a quelli patagonici! Un mondo unico, dove fotograferesti in continuazione... Ma attenzione: la fine dell'inverno a queste latitudini è una stagione in cui in cui occorre muoversi con cognizione di causa, perché il mutare delle condizioni meteorologiche può rivelarsi repentino e dar luogo a situazioni spettacolari, avventurose, indescrivibili... In questo programma proponiamo un tour, per la prima volta da tanti anni, senza gli sci. Sempre in inverno, ma con le ciaspole, dunque accessibile a chiunque semplicemente abbia dentro di sé quella voglia di viaggiare, curiosare, scoprire terre lontane che ci prende puntualmente ad ogni inizio d'inverno. Si tratta di un'occasione unica, un viaggio totalmente nuovo pur sulle tracce del nostro programma riservato agli scialpinisti. L'idea è di dare la possibilità a chi non scia di visitare questi luoghi e le loro principali attrattive turistiche - spesso superaffollate durante la bella stagione - con una veste invernale  che li rende unici e riservati a chi rifugge dal turismo di massa!
    Scopri
    ISCRIZIONI APERTE 2023

    Isole Lofoten con le ciaspole

    Un trekking dedicato a chi vuole ciaspolare in un ambiente, inedito, selvaggio (ma comodo), di una bellezza che lascia la bocca aperta: una settimana con le ciaspole ai piedi accompagnati da Martha Consolino, Accompagnatrice di Media Montagna Global Mountain alla scoperta delle Isole Lofoten. Protese nel Mar Glaciale Artico queste isole - Patrimonio Naturale dell'Unesco - offrono spettacoli unici e infinite occasioni per fotografare la natura nordica lungo itinerari stupendi e collaudati da oltre vent'anni di escursioni delle nostre guide. Pernottamenti in cottage sulle coste dello spettacolare Austnesfjorden, circondati dalla straordinaria cornice fatta di ripide vette, candide spiagge, piccoli villaggi di pescatori e mare blu intenso. Cene e cucina in autogestione, grazie alla quale ci si potrà sbizzarrire nella degustazione del merluzzo, acquistato direttamente dai pescatori.
    Scopri